British Folk 2 a cura di Giorgio Gregori

Josh White Guitar MethodPer arrivare a quel misto di folk, blues e jazz che furono i Pentangle, Bert Jansch ascoltò molta musica e frequentò molti pub. Al giorno d’oggi è abbastanza facile avere la possibilità di scaricare in poco tempo un torrent con una intera discografia, magari di un musicista squattrinato. A parte i problemi legali, morali e di danno economico all’artista, c’è anche un grosso problema culturale, cioè di mancata assimilazione di quanto scaricato. Troppa roba insieme, magari non in ordine cronologico… il grosso rischio è non capirci nulla . Un tempo, invece, si aspettava con ansia l’uscita del disco dei nostri artisti preferiti e, se si era musicisti, il disco lo si consumava, letteralmente, cercando di “tirare giù” accordi e solista, magari rallentando la velocità del giradischi. Cosa non facile, visto che cambiava il pitch!

I principali interessi dei ragazzi della metà anni ’50, erano: ballare e comperare dischi. E Bert Jansch cosa ascoltava? Il fratello maggiore comperava dischi di country (Hank Williams) e big band di jazz. In particolare quella diretta da Ted Heath, che vendeva milioni di dischi e tra le cui file militava anche il chitarrista Ivor Mairants. Un musicista molto importante, perchè si dedicò molto alla didattica e scrisse nel 1956 The Josh White Guitar Method (Boosey & Hawkes), che fu il primo metodo di blues pubblicato in Inghilterra, e venne studiato da John Renbourn e Stefan Grossman, che all’epoca viveva in Inghilterra. Josh White era un bluesman, e il successo del libro fu tale che fu creata una chitarra Zenith “Josh White” che fu tra le prime chitarre possedute da Bert. E l’acustica Zenith 17 fu la prima chitarra di Paul Mc Cartney! Comunque sembra che la prima chitarra di Bert fosse una Hofner “Cello Guitar”, praticamente una semiacustica senza spalla mancante. Una chitarra da jazz, insomma. Ivor Mairants aprì un grande negozio di chitarre a Londra, che ebbe molto successo ed è attivo ancora oggi. Forse stimolato da questo, anche il nostro Bert, grazie anche a un contratto di endorsment con la Yamaha, aprì un piccolo negozio nel 1981 al 220 di New King’s Road, il Bert Jansch’s Guitar Shop , ma senza fortuna.

Ma anche la sorella di Bert comperava dischi, di altro genere… e per questo rimando alla prossima puntata.

Giorgio Gregori